Pampepato Ternano - Meme natalizio di Nanna

venerdì, dicembre 15, 2006

Ricettina per il meme natalizio di Nanna....

Questo è il tipico dolce natalizio della mia città, ed ha più di 500 anni ...non manca in nessuna casa, chi non li prepara ce l'ha comunque perchè si usa regalarli....
E' stato creato anche il "CONSORZIO PAMPEPATO TERNANO SWEET UMBRIA", per distribuirlo in tutto il mondo...
Di seguito riporto la ricetta che facciamo a casa e la spiegazione del procedimento arriva direttamente dal sito ufficiale del
pampepato ternano, qui le dosi nn ci sono...gli ingredienti sono sempre gli stessi ma in ogni casa c'è chi toglie o aggiunge qualcosa a seconda dei gusti o per dare un tocco personale ed ereditario alla ricetta....come vedrete le dosi sono molto abbondati, ne vengono più di 40 dipende dalla grandezza che si da al pampepato....è una bella bomba calorica, ma sotto le feste uno strappo alla regola si può fare...se volete provarlo potete anche quantità minore di ingredienti.

Ingredienti:
- 3 kg e mezzo di noci
- 1/2 kg di mandorle
- 1/2 kg di nocciole
- 1/2 kg di canditi
- 2 etti di pinoli
- 8 etti di uvetta
- 7 etti di miele
- 1 kg di cioccolato fondente
- 1 confezione di cacao amaro
- 2 confezioni di cacao dolce
- noce moscata, cannella, mistrà, pepe
- 2 bicchieri di mosto cotto
- 3 etti di farina
- 3 manciate di zucchero
- caffè

Preparazione: Dopo aver tostato noci, mandorle e nocciole in forno, mettere il tutto in un grande recipiente ed aggiungere pinoli, uvetta, cedro e arancia canditi, pepe, cannella, noce moscata ed infine la farina.
In una pentola grande fondere a caldo il miele, il mosto cotto d'uva, il cacao amaro e dolce, il cioccolato fondente, lo zucchero ed il caffè. Aggiungere tutti i liquidi ottenuti al composto di frutta secca e spezie.
Mescolare fin quando non sarà tutto bene amalgamato e cominciare a formare i Pampepati, panetti dal diametro di 8-10 cm e dal peso di circa 250 gr ciascuno bagnandosi le mani con il caffè.
Sistemarli in una teglia antiaderente distanti l'uno dall'altro 3cm circa.
Lasciare riposare e raffreddare per un oretta circa,  poi cuocere  in forno a 180° circa per 20 minuti, devono apparire lucidi in superficie.

Per la migliore degustazione si consiglia di tagliare a piccoli spicchi il Pampepato ed abbinarlo ad un vino Umbro dolce o passito.

Post simili

17 commenti

  1. Wow. .. questa è una vera bomba :)
    Adoro le tradizioni e le ricette di famiglia, sono sempre le migliori :)
    Purtroppo non mi piacciono i canditi ... ma posso sempre tralasciarli? :)

    RispondiElimina
  2. Certo che puoi,neppure noi li mettiamo..anche a me nn piacciono :))

    RispondiElimina
  3. Grazie della ricetta che apprezzo tantissimo (questo pampepato assomiglia in modo pazzesco ai mostaccioli molisani, del resto anche il pampepato ferrarese è quasi identico, strano vero?!) e che corro a pubblicare :)))

    RispondiElimina
  4. conosco bene questa tradizione che amo molto, a casa mia (influenze umbre da parte di mamma) si fa ogni Ntale il pangiallo, con i canditi! Buonissimo :-P

    RispondiElimina
  5. Roberto & Sabrina4:18 PM

    ...corriamo immediatamente a prepararli, nella speranza vengano come quelli che ci hai inviato nel pacchetto della felicità
    Thanks

    RispondiElimina
  6. Anonimo11:23 PM

    devo onestamente inchinarmi alla tua ricetta del panpepato, al cui cospetto il mio arrossisce di vergogna... e un grazie al meme di nannna che mi ha fatto conoscere il tuo blog :-)

    RispondiElimina
  7. ops, l'anonimo sono io...

    RispondiElimina
  8. wow! ricetta interessantissima... non é detto che la proveró qui nella lontana Germania, per una versione italiana, dei dolci natalizi... (hanno qualcosa del genere anche qui)

    ciao! e auguri!!!

    RispondiElimina
  9. Che "tosti" sti biscotti , devono essere una bomba di bontà e energia, da provare!!

    RispondiElimina
  10. @Nanna: alla fine le tradizioni per quanto diverse in ogni modo tendono sempre ad unificarsi...
    @Francesca: non conosco il pangiallo, ci possiamo sempre scambiare la ricetta, anche se a me i canditi nn piacciono :)
    @Roberto & Sabrina: grazie per la visita, fatemi sapere come sono venuti :))
    @Pulcetta: grazie per i complimenti
    @Vilasini: grazie per la visita e ricambio gli auguri, se li provi fammi sapere :)
    @Nini: si sono proprio una bomba..buonissimi :))

    RispondiElimina
  11. Dolci Ricette, sono passata per farti i miei auguri di Buon natale!!


    baci e buone feste!

    RispondiElimina
  12. Ciao Bella,
    un grande augurio di un Felice Natale!

    RispondiElimina
  13. da buona figlia di ternani (pardon stroncolini sennò si offendono) trapiantati a Genova questo dolce è un classico del mio Natale anche se qui non lo conosce nessuno..baci il tuo blog è delizioso

    RispondiElimina
  14. Che bella ricetta, devono essere buonissimi..!

    RispondiElimina
  15. ATTENZIONE: non sono biscotti!!

    RispondiElimina
  16. Airin4:40 PM

    Ma il caffè lo metti in polvere o liquido? E quanto ce ne vuole? Ciao grazie

    RispondiElimina
  17. dolciricette10:09 PM

    il caffè è liquido per questa dose ci vuole una moka di quelle grandi.

    RispondiElimina

Pampepato Ternano - Meme natalizio di Nanna

Ricettina per il meme natalizio di Nanna....

Questo è il tipico dolce natalizio della mia città, ed ha più di 500 anni ...non manca in nessuna casa, chi non li prepara ce l'ha comunque perchè si usa regalarli....
E' stato creato anche il "CONSORZIO PAMPEPATO TERNANO SWEET UMBRIA", per distribuirlo in tutto il mondo...
Di seguito riporto la ricetta che facciamo a casa e la spiegazione del procedimento arriva direttamente dal sito ufficiale del
pampepato ternano, qui le dosi nn ci sono...gli ingredienti sono sempre gli stessi ma in ogni casa c'è chi toglie o aggiunge qualcosa a seconda dei gusti o per dare un tocco personale ed ereditario alla ricetta....come vedrete le dosi sono molto abbondati, ne vengono più di 40 dipende dalla grandezza che si da al pampepato....è una bella bomba calorica, ma sotto le feste uno strappo alla regola si può fare...se volete provarlo potete anche quantità minore di ingredienti.

Ingredienti:
- 3 kg e mezzo di noci
- 1/2 kg di mandorle
- 1/2 kg di nocciole
- 1/2 kg di canditi
- 2 etti di pinoli
- 8 etti di uvetta
- 7 etti di miele
- 1 kg di cioccolato fondente
- 1 confezione di cacao amaro
- 2 confezioni di cacao dolce
- noce moscata, cannella, mistrà, pepe
- 2 bicchieri di mosto cotto
- 3 etti di farina
- 3 manciate di zucchero
- caffè

Preparazione: Dopo aver tostato noci, mandorle e nocciole in forno, mettere il tutto in un grande recipiente ed aggiungere pinoli, uvetta, cedro e arancia canditi, pepe, cannella, noce moscata ed infine la farina.
In una pentola grande fondere a caldo il miele, il mosto cotto d'uva, il cacao amaro e dolce, il cioccolato fondente, lo zucchero ed il caffè. Aggiungere tutti i liquidi ottenuti al composto di frutta secca e spezie.
Mescolare fin quando non sarà tutto bene amalgamato e cominciare a formare i Pampepati, panetti dal diametro di 8-10 cm e dal peso di circa 250 gr ciascuno bagnandosi le mani con il caffè.
Sistemarli in una teglia antiaderente distanti l'uno dall'altro 3cm circa.
Lasciare riposare e raffreddare per un oretta circa,  poi cuocere  in forno a 180° circa per 20 minuti, devono apparire lucidi in superficie.

Per la migliore degustazione si consiglia di tagliare a piccoli spicchi il Pampepato ed abbinarlo ad un vino Umbro dolce o passito.

17 commenti:

  1. Wow. .. questa è una vera bomba :)
    Adoro le tradizioni e le ricette di famiglia, sono sempre le migliori :)
    Purtroppo non mi piacciono i canditi ... ma posso sempre tralasciarli? :)

    RispondiElimina
  2. Certo che puoi,neppure noi li mettiamo..anche a me nn piacciono :))

    RispondiElimina
  3. Grazie della ricetta che apprezzo tantissimo (questo pampepato assomiglia in modo pazzesco ai mostaccioli molisani, del resto anche il pampepato ferrarese è quasi identico, strano vero?!) e che corro a pubblicare :)))

    RispondiElimina
  4. conosco bene questa tradizione che amo molto, a casa mia (influenze umbre da parte di mamma) si fa ogni Ntale il pangiallo, con i canditi! Buonissimo :-P

    RispondiElimina
  5. Roberto & Sabrina4:18 PM

    ...corriamo immediatamente a prepararli, nella speranza vengano come quelli che ci hai inviato nel pacchetto della felicità
    Thanks

    RispondiElimina
  6. Anonimo11:23 PM

    devo onestamente inchinarmi alla tua ricetta del panpepato, al cui cospetto il mio arrossisce di vergogna... e un grazie al meme di nannna che mi ha fatto conoscere il tuo blog :-)

    RispondiElimina
  7. ops, l'anonimo sono io...

    RispondiElimina
  8. wow! ricetta interessantissima... non é detto che la proveró qui nella lontana Germania, per una versione italiana, dei dolci natalizi... (hanno qualcosa del genere anche qui)

    ciao! e auguri!!!

    RispondiElimina
  9. Che "tosti" sti biscotti , devono essere una bomba di bontà e energia, da provare!!

    RispondiElimina
  10. @Nanna: alla fine le tradizioni per quanto diverse in ogni modo tendono sempre ad unificarsi...
    @Francesca: non conosco il pangiallo, ci possiamo sempre scambiare la ricetta, anche se a me i canditi nn piacciono :)
    @Roberto & Sabrina: grazie per la visita, fatemi sapere come sono venuti :))
    @Pulcetta: grazie per i complimenti
    @Vilasini: grazie per la visita e ricambio gli auguri, se li provi fammi sapere :)
    @Nini: si sono proprio una bomba..buonissimi :))

    RispondiElimina
  11. Dolci Ricette, sono passata per farti i miei auguri di Buon natale!!


    baci e buone feste!

    RispondiElimina
  12. Ciao Bella,
    un grande augurio di un Felice Natale!

    RispondiElimina
  13. da buona figlia di ternani (pardon stroncolini sennò si offendono) trapiantati a Genova questo dolce è un classico del mio Natale anche se qui non lo conosce nessuno..baci il tuo blog è delizioso

    RispondiElimina
  14. Che bella ricetta, devono essere buonissimi..!

    RispondiElimina
  15. ATTENZIONE: non sono biscotti!!

    RispondiElimina
  16. Airin4:40 PM

    Ma il caffè lo metti in polvere o liquido? E quanto ce ne vuole? Ciao grazie

    RispondiElimina
  17. dolciricette10:09 PM

    il caffè è liquido per questa dose ci vuole una moka di quelle grandi.

    RispondiElimina

Popular Posts

Like us on Facebook

Ultime da Instagram