Pizza dolce di Pasqua

giovedì, marzo 28, 2013

Altra ricetta classica pasquale del centro Italia, la pizza dolce. A me piace mangiarla accompagnata da un bel pezzo di uovo di cioccolato fondente, ma è buonissima anche pucciata nel latte.
Questa ricetta è la prima volta che la provo, e la potete trovare nel sito della Vallè, dove ci sono anche le foto della preparazione. 
Nella ricetta originale, l'impasto è stato usato per una sola pizza, a me sembrava troppo, e l'ho diviso  e ne sono uscite tre da 500 gr circa. 
Come la pizza di formaggio, la preparazione è un pò lunga, ma i risultati ripagano sicuramente il lavoro fatto.
Grazie a Cristina "Kuri" della Vallè per questa deliziosa ricetta.

Auguri di buona Pasqua a tutti!!







Ingredienti:

Primo impasto: (altrimenti sostituire con 300 gr di pasta lievitata pronta)
- 250 gr di farina 00
- 150 ml di acqua
- 1 cucchiaio di zucchero
- un pizzico di sale
- 1/2 cubetto di lievito fresco

Secondo impasto:
- 500 gr di farina 00
- 300 gr di ricotta (io di pecora)
- 3 uova
- 1/2 cubetto di lievito fresco
- 100 gr di Valle’…naturalmente
- 200 gr di zucchero
- 1 cucchiaino di cannella in polvere (io Tec-Al)
- 3-4 semi di anice (io un pò di più)
- scorza grattugiata di 1 limone 
- 50 ml di vino bianco


Procedimento: Pestare i semi di anice e metterli in un bicchiere con il vino e lasciarli in infusione. Nel frattempo se avete optato per la preparazione del primo impasto, fate scaldare l'acqua, ma attenzione che non sia troppo calda, aggiungere lo zucchero, e il lievito mescolare e lasciarla riposare per 10 minuti circa.
Trascorso il tempo mescolare la farina con il sale e aggiungere pian piano l'acqua con il lievito precedentemente preparata e impastare sulla spianatoia o con la planetaria per 5 minuti. Formare una palla e metterla a lievitare in una ciotola infarinata, praticando un'incisione a croce con un coltello e coprite. (Io l'ho coperta con la pellicola e messa nel forno spento e chiuso) Far lievitare per circa 1 ora.




Una volta lievitata, sbattere le uova in una ciotola o sempre con la planetaria come ho fatto io e metterne da parte 3/4 cucchiai che serviranno per spennellarla dopo. Unire lo zucchero, e continuate a mescolare, unire la ricotta, la cannella, la margarina ammorbidita, la scorza del limone grattugiata e il vino speziato.
Incorporare la farina poco alla volta e quando siete arrivati quasi a metà aggiungere il lievito sciolto in poca acqua tiepida, aggiungere la farina restante e continuare a mescolare. Man mano aggiungere anche la pasta lievitata a pezzetti e continuare a impastare per circa 5 minuti, finché non sarà tutto ben amalgamato. Se vedete che l'impasto è troppo appiccicoso aggiungere altra farina, fin quando non riuscite a formare una palla.
Metterla in una ciotola leggermente infarinata, e coperta e lasciar lievitare per 2 ore.
Trascorse le due ore impastate nuovamente e mettere l'impasto in un contenitore cilindrico (imburrato e infarinato) piuttosto alto, ci sono in vendita gli appositi stampi per pizze di Pasqua, in alternativa potete usare lo stampo di carta del panettone (senza imburrarlo, ne infarinarlo) o quello da soufflè. Io ho diviso l'impato in tre, perchè mi sembrava eccessivo per una sola pizza, avevo paura che non si cuocesse bene.
Coprite e lasciate lievitare ancora un altra ora.
Accendere il forno a 200 gradi e quando è ben caldo, spennellare la/e pizze con l'uovo messo da parte e cuocere per 50 minuti circa. Fate la prova stecchino ricordandovi di non aprire il forno prima della 1/2 ora.
Sfornate, lasciar raffreddare e toglierle dallo stampo.




Post simili

3 commenti

  1. sono perfette, complimenti..

    RispondiElimina
  2. Dolci Ricette3:45 PM

    Grazie Elena, visto che era la prima volta che le provavo mi posso ritenere soddisfatta del risultato :)

    RispondiElimina
  3. Sembra veramente deliziosa!!
    Da provare al più presto!
    Se ti va passa anche da noi, ci farebbe piacere qualche ottimo consiglio!
    http://tacchiaspilloecioccolato.blogspot.it/

    RispondiElimina

Pizza dolce di Pasqua

Altra ricetta classica pasquale del centro Italia, la pizza dolce. A me piace mangiarla accompagnata da un bel pezzo di uovo di cioccolato fondente, ma è buonissima anche pucciata nel latte.
Questa ricetta è la prima volta che la provo, e la potete trovare nel sito della Vallè, dove ci sono anche le foto della preparazione. 
Nella ricetta originale, l'impasto è stato usato per una sola pizza, a me sembrava troppo, e l'ho diviso  e ne sono uscite tre da 500 gr circa. 
Come la pizza di formaggio, la preparazione è un pò lunga, ma i risultati ripagano sicuramente il lavoro fatto.
Grazie a Cristina "Kuri" della Vallè per questa deliziosa ricetta.

Auguri di buona Pasqua a tutti!!







Ingredienti:

Primo impasto: (altrimenti sostituire con 300 gr di pasta lievitata pronta)
- 250 gr di farina 00
- 150 ml di acqua
- 1 cucchiaio di zucchero
- un pizzico di sale
- 1/2 cubetto di lievito fresco

Secondo impasto:
- 500 gr di farina 00
- 300 gr di ricotta (io di pecora)
- 3 uova
- 1/2 cubetto di lievito fresco
- 100 gr di Valle’…naturalmente
- 200 gr di zucchero
- 1 cucchiaino di cannella in polvere (io Tec-Al)
- 3-4 semi di anice (io un pò di più)
- scorza grattugiata di 1 limone 
- 50 ml di vino bianco


Procedimento: Pestare i semi di anice e metterli in un bicchiere con il vino e lasciarli in infusione. Nel frattempo se avete optato per la preparazione del primo impasto, fate scaldare l'acqua, ma attenzione che non sia troppo calda, aggiungere lo zucchero, e il lievito mescolare e lasciarla riposare per 10 minuti circa.
Trascorso il tempo mescolare la farina con il sale e aggiungere pian piano l'acqua con il lievito precedentemente preparata e impastare sulla spianatoia o con la planetaria per 5 minuti. Formare una palla e metterla a lievitare in una ciotola infarinata, praticando un'incisione a croce con un coltello e coprite. (Io l'ho coperta con la pellicola e messa nel forno spento e chiuso) Far lievitare per circa 1 ora.




Una volta lievitata, sbattere le uova in una ciotola o sempre con la planetaria come ho fatto io e metterne da parte 3/4 cucchiai che serviranno per spennellarla dopo. Unire lo zucchero, e continuate a mescolare, unire la ricotta, la cannella, la margarina ammorbidita, la scorza del limone grattugiata e il vino speziato.
Incorporare la farina poco alla volta e quando siete arrivati quasi a metà aggiungere il lievito sciolto in poca acqua tiepida, aggiungere la farina restante e continuare a mescolare. Man mano aggiungere anche la pasta lievitata a pezzetti e continuare a impastare per circa 5 minuti, finché non sarà tutto ben amalgamato. Se vedete che l'impasto è troppo appiccicoso aggiungere altra farina, fin quando non riuscite a formare una palla.
Metterla in una ciotola leggermente infarinata, e coperta e lasciar lievitare per 2 ore.
Trascorse le due ore impastate nuovamente e mettere l'impasto in un contenitore cilindrico (imburrato e infarinato) piuttosto alto, ci sono in vendita gli appositi stampi per pizze di Pasqua, in alternativa potete usare lo stampo di carta del panettone (senza imburrarlo, ne infarinarlo) o quello da soufflè. Io ho diviso l'impato in tre, perchè mi sembrava eccessivo per una sola pizza, avevo paura che non si cuocesse bene.
Coprite e lasciate lievitare ancora un altra ora.
Accendere il forno a 200 gradi e quando è ben caldo, spennellare la/e pizze con l'uovo messo da parte e cuocere per 50 minuti circa. Fate la prova stecchino ricordandovi di non aprire il forno prima della 1/2 ora.
Sfornate, lasciar raffreddare e toglierle dallo stampo.




3 commenti:

  1. sono perfette, complimenti..

    RispondiElimina
  2. Dolci Ricette3:45 PM

    Grazie Elena, visto che era la prima volta che le provavo mi posso ritenere soddisfatta del risultato :)

    RispondiElimina
  3. Sembra veramente deliziosa!!
    Da provare al più presto!
    Se ti va passa anche da noi, ci farebbe piacere qualche ottimo consiglio!
    http://tacchiaspilloecioccolato.blogspot.it/

    RispondiElimina

Popular Posts

Like us on Facebook

Ultime da Instagram