Biscottini alla lavanda

martedì, luglio 25, 2006


Stamattina finalmente mi sono decisa ad riaccendere il forno, complice un bel temporale di ieri che ha rinfrescato leggermente l'aria...così ho provato i biscottini alla lavanda che avevo addocchiato da un bel pò di tempo sul bellissimo blog di Fior di Zucca.

Ingredienti:
- 125 gr di burro
- 100 gr di zucchero
- 150 gr di farina
- 1 uovo
- 1 cucchiaio di fiori essiccati di lavanda
- un cucchiaino di lievito per dolci in polvere
- 1 pizzico di sale

Preparazione:
Amalgamate il burro ammorbidito con lo zucchero, l'uovo sbattuto, la farina, il cucchiaio di fiori essiccati di lavanda, un cucchiaino di lievito e un pizzico di sale. Impastate e spianate la pasta con il matterello ritagliando tanti biscotti della vostra forma preferita. Mettete in forno a 180 C per 20 minuti.



Curiosità: la lavanda è una pianta erbacea, perenne, sempreverde, originaria del bacino del Mediterraneo. Ha foglie argentee, molto profumate, strette ed allungate; in estate produce moltissimi fiori, piccoli e fragranti, raggruppati in spighe. La maggior parte delle varietà sono resistenti al freddo e vengono utilizzate in giardino, come siepi oppure a formare larghi cespugli. Le varietà più comuni sono L. angustifolia, detta anche lavanda inglese, molto profumata e con spighe floreali ridotte; L. dentata, con fiori chiari e odore resinoso; L. lanata, con foglie bianche ricoperte di peluria e spighe floreali molto grandi.

Post simili

14 commenti

  1. Ciao,
    sono proprio un'ignorante...non sapevo che la lavanda si potesse nache gustare! Molto belli i biscotti...in autunno li proverò, non ho il coraggio di avvicinarmi al forno!
    Baci

    RispondiElimina
  2. eh come ti capisco...ho fatto una gran sudata ieri ma n'è valsa la pena!! :)
    bacioni ciao

    RispondiElimina
  3. Sono dei bei frollini burrosi, ma per quanto riguarda la lavanda...si tratta proprio della pianta per profumare i cassetti? In questo periodo ho notato su altri food blog che viene utilizzata per dolci ecc...Glò

    RispondiElimina
  4. ciao Glò...io ho usato la lavanda che ho nel giardino, quella con i classici fiorellini a spiga violacei, ho fatto essiccare al sole i fiori e poi l'ho utilizzata per i biscottini...mia nonna la utilizzava con lo stesso procedimento per profumare la biancheria nei cassetti...l'importante è ke nn sia trattata chimicamente,quella che ho in giardino nn è stato dato niente, quindi sono andata sul sicuro!! :)) comprandola è meglio accertarsi la provenienza e tutto il resto prima di utilizzarla in cucina.

    RispondiElimina
  5. Ciao dolce,
    lo sai che ho curato una dermatite da pannolino violentissima con una gocciolina di olio di lavanda nella pasta di zinco come mi aveva consigliato una mia amica? E ha funzionato...aho,forte stà lavanda...da nord a sud fa bene a tut!
    Scusami la licenza poetica è il caldo...
    Bacioni grandi

    RispondiElimina
  6. Ciao Lemoni...i vecchi rimedi funzionano sempre, e menomale!!:))
    Bacioni anche alla piccola Michi :**

    RispondiElimina
  7. Ciao,
    prima di tutto voglio dirti che il tuo blog è stupendo, adoro il colore, et l'impaginazione!
    Ho comperato in farmacia la lavanda, è ben quella secca che si usa?Ho qualche dubbio, è una novità per me..
    Complimenti!

    RispondiElimina
  8. @Lory: grazie per la visita, benvenuta...allora io ho usato la lavanda del mio giardino e l'ho fatta seccare al sole. Penso vada bene quella della farmacia o meglio quella dell'erboristeria, l'importante è che non sia trattata chimicamente. Se non dovessi trovarla, fammi sapere..se vuoi te ne mando un sacchetto della mia! :))

    RispondiElimina
  9. Ciao e grazie mille idee per par felice mia moglie....

    Ciao e grazie ancora

    RispondiElimina
  10. @Mao: grazie a te per la visita:))

    RispondiElimina
  11. ho provato questi biscotti alcune settimane fa su ispirazione del blog di fiordizucca.

    Devo ammettere che la lavanda nei biscotti é originalissima e super-buonissima!!!

    Tutti ne sono rimasti conquistati!!!

    RispondiElimina
  12. Anonimo2:35 AM

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. ciao. in forno sto cuocendo la "tua" crostata senza burro. Bello l'odore di torta calda in casa mentre fuori nevica. Domani mi procurerò la lavanda perchè devo assolutamente assaggiare questi biscotti. Sono sempre un pò un disastro con zucchero e farina ma mi piace lo stesso cucinare dolci e dolcetti per me e i miei amici.Grazie per questo blog!

    RispondiElimina
  14. patrizia9:01 PM

    ciao e' la prima volta che ti leggo mi ha incuriosito la tua ricetta che farò molto presto e la porterò a lavorare così farò crepare d'invidia le mie colleghe che si sentono tanto "Vissani" almeno farò anch'io un figurone grazie saluti PATRIZIA

    RispondiElimina

Biscottini alla lavanda


Stamattina finalmente mi sono decisa ad riaccendere il forno, complice un bel temporale di ieri che ha rinfrescato leggermente l'aria...così ho provato i biscottini alla lavanda che avevo addocchiato da un bel pò di tempo sul bellissimo blog di Fior di Zucca.

Ingredienti:
- 125 gr di burro
- 100 gr di zucchero
- 150 gr di farina
- 1 uovo
- 1 cucchiaio di fiori essiccati di lavanda
- un cucchiaino di lievito per dolci in polvere
- 1 pizzico di sale

Preparazione:
Amalgamate il burro ammorbidito con lo zucchero, l'uovo sbattuto, la farina, il cucchiaio di fiori essiccati di lavanda, un cucchiaino di lievito e un pizzico di sale. Impastate e spianate la pasta con il matterello ritagliando tanti biscotti della vostra forma preferita. Mettete in forno a 180 C per 20 minuti.



Curiosità: la lavanda è una pianta erbacea, perenne, sempreverde, originaria del bacino del Mediterraneo. Ha foglie argentee, molto profumate, strette ed allungate; in estate produce moltissimi fiori, piccoli e fragranti, raggruppati in spighe. La maggior parte delle varietà sono resistenti al freddo e vengono utilizzate in giardino, come siepi oppure a formare larghi cespugli. Le varietà più comuni sono L. angustifolia, detta anche lavanda inglese, molto profumata e con spighe floreali ridotte; L. dentata, con fiori chiari e odore resinoso; L. lanata, con foglie bianche ricoperte di peluria e spighe floreali molto grandi.

14 commenti:

  1. Ciao,
    sono proprio un'ignorante...non sapevo che la lavanda si potesse nache gustare! Molto belli i biscotti...in autunno li proverò, non ho il coraggio di avvicinarmi al forno!
    Baci

    RispondiElimina
  2. eh come ti capisco...ho fatto una gran sudata ieri ma n'è valsa la pena!! :)
    bacioni ciao

    RispondiElimina
  3. Sono dei bei frollini burrosi, ma per quanto riguarda la lavanda...si tratta proprio della pianta per profumare i cassetti? In questo periodo ho notato su altri food blog che viene utilizzata per dolci ecc...Glò

    RispondiElimina
  4. ciao Glò...io ho usato la lavanda che ho nel giardino, quella con i classici fiorellini a spiga violacei, ho fatto essiccare al sole i fiori e poi l'ho utilizzata per i biscottini...mia nonna la utilizzava con lo stesso procedimento per profumare la biancheria nei cassetti...l'importante è ke nn sia trattata chimicamente,quella che ho in giardino nn è stato dato niente, quindi sono andata sul sicuro!! :)) comprandola è meglio accertarsi la provenienza e tutto il resto prima di utilizzarla in cucina.

    RispondiElimina
  5. Ciao dolce,
    lo sai che ho curato una dermatite da pannolino violentissima con una gocciolina di olio di lavanda nella pasta di zinco come mi aveva consigliato una mia amica? E ha funzionato...aho,forte stà lavanda...da nord a sud fa bene a tut!
    Scusami la licenza poetica è il caldo...
    Bacioni grandi

    RispondiElimina
  6. Ciao Lemoni...i vecchi rimedi funzionano sempre, e menomale!!:))
    Bacioni anche alla piccola Michi :**

    RispondiElimina
  7. Ciao,
    prima di tutto voglio dirti che il tuo blog è stupendo, adoro il colore, et l'impaginazione!
    Ho comperato in farmacia la lavanda, è ben quella secca che si usa?Ho qualche dubbio, è una novità per me..
    Complimenti!

    RispondiElimina
  8. @Lory: grazie per la visita, benvenuta...allora io ho usato la lavanda del mio giardino e l'ho fatta seccare al sole. Penso vada bene quella della farmacia o meglio quella dell'erboristeria, l'importante è che non sia trattata chimicamente. Se non dovessi trovarla, fammi sapere..se vuoi te ne mando un sacchetto della mia! :))

    RispondiElimina
  9. Ciao e grazie mille idee per par felice mia moglie....

    Ciao e grazie ancora

    RispondiElimina
  10. @Mao: grazie a te per la visita:))

    RispondiElimina
  11. ho provato questi biscotti alcune settimane fa su ispirazione del blog di fiordizucca.

    Devo ammettere che la lavanda nei biscotti é originalissima e super-buonissima!!!

    Tutti ne sono rimasti conquistati!!!

    RispondiElimina
  12. Anonimo2:35 AM

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. ciao. in forno sto cuocendo la "tua" crostata senza burro. Bello l'odore di torta calda in casa mentre fuori nevica. Domani mi procurerò la lavanda perchè devo assolutamente assaggiare questi biscotti. Sono sempre un pò un disastro con zucchero e farina ma mi piace lo stesso cucinare dolci e dolcetti per me e i miei amici.Grazie per questo blog!

    RispondiElimina
  14. patrizia9:01 PM

    ciao e' la prima volta che ti leggo mi ha incuriosito la tua ricetta che farò molto presto e la porterò a lavorare così farò crepare d'invidia le mie colleghe che si sentono tanto "Vissani" almeno farò anch'io un figurone grazie saluti PATRIZIA

    RispondiElimina

Popular Posts

Like us on Facebook

Ultime da Instagram