Torta Campagnola

sabato, settembre 01, 2007

Un lento ritorno tra i fornelli, ancora il caldo si fa sentire da queste parti e purtroppo di tempo in questi giorni ce n'è stato ben poco da dedicare ai dolci...ma presto ritornerò a pieno ritmo...intanto un piccolo assaggio...

Ricetta tratta da un vecchio libricino che regalavano con le bustine del lievito Pane degli Angeli.
Ingredienti semplici e leggeri per un risultato veramente soddisfacente...una torta soffice soffice adatta per la prima colazione...e nn solo, ovviamente!!

Ingredienti:

- 300 gr di farina

- 150 gr di zucchero
- 2 uova
- 1 tazzina da caffè d'olio d'oliva
- 1 bustina di lievito vanigliato
- succo di mezzo limone e la buccia grattuggiata di un limone
- 3-4 tazzine da caffè di latte
- 100 gr di uvetta sultanina ( facoltativo)

Procedimento: lavorate in una terrina i tuorli d'uovo con lo zucchero, aggiungete l'olio, il succo di mezzo limone ed a poco a poco la farina alternata con le tazzine di latte, in modo da ottenere un soffice impasto.

Sempre mescolando, unite la buccia grattuggiata del limone, i bianchi d'uovo montati a neve e volendo 100 gr di uvetta sultanina e per ultimo il lievito.

Versate il tutto in una tortiera imburrata e mettete in forno per circa 30 min. Prima di servire cospargetela di zucchero a velo.


Post simili

30 commenti

  1. Qui il caldo ci ha abbandonati ed è un piacere riusare il forno!Questa torta mi piace già leggendo gli ingredienti, mi piace ancor più il ricordo dei vecchi ricettari di mia madre..abbiamo un cassetto pieno di ritagli della Paneangeli! :) La proverò!

    RispondiElimina
  2. Che buone le ricette Paneangeli, anch'io le conservo, sono sempre affidabili, come questa bella torta che hai sfornato!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Le torte semplici, quelle "vecchio stampo", sono le mie preferite... Oggi sono un po' già e una fettina di questa ottima torta mi tirerebbe un po' su... non è che te n'è avanzata una fettina... giusto giusto da mangiucchiare con una bella tazza di te...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Mi sono mancate le tue torte...baci

    RispondiElimina
  5. anche a me sono mancate...e mancheranno per un po'...accidenti al colesterolo :D

    fortuna che ho accanto a me il mio dolce peferito... :**

    RispondiElimina
  6. Dev'essere sofficissima!Brava come sempre! :)

    RispondiElimina
  7. @nightfairy: provala..è buonissima, poi le ricette Paneangeli sono una garanzia :))

    @Dolceviola: grazie e hai perfettamente ragione

    @Dolcetto: mi spiace ke stai un pò giù...ti offro volentieri una fetta virtuale della torta :)

    @Anna: grazie e bentornata

    @Fabrizio: Ti amo!!!:***

    @Excalibur: si è sofficissima...e grazie per i complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Le torte così belle e semplici sono le mie preferite. Un bacione. Vivi

    RispondiElimina
  9. Una receta estupenda. El aspecto fantástico. Enhorabuena.
    Un saludo

    RispondiElimina
  10. BIANCANEVE4:46 PM

    BELLISSIMA TORTA, MA TU QUANDO TORNI?

    RispondiElimina
  11. Ciao Emanu,
    ciao ragazze ho indetto un meme sul mio blog. Se volete partecipare potete andare sul mio blog http://pastamorefantasiae.blogspot.com/.
    Ciao
    Grazie
    Fabietto

    RispondiElimina
  12. Hola me llamo Carlos y soy de Buenos Aires, Argentina TE FELICITO, por tu blog, llegué por casualidad y me parece estupendo.
    Un beso

    RispondiElimina
  13. Proprio ieri ho postato la Tiorta Paradiso che faccio secondo la ricetta Paneangeli anche questa tua però mi sembra paradisiaca

    RispondiElimina
  14. Questa torta ha un aspetto bellissimo e sara' sicuramente buona,bella ricetta ! Ciao

    RispondiElimina
  15. Che bel blog e quante dolci ricette! Questo libretto che hai usato ce l'ho anch'io e lo conservo gelosamente insieme al ricettario di Maria Rosa della Bertolini! Saranno ricette vecchio stile ma sono tutte buonissime!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao.... una gentilezza...un favore grande grande ...pure io avevo il libricino rosso in questione... ma come ho scritto traslocando non so dove sia andato a finire... lo custodivo gelosamente... faresti di me una persona felice mi inviassi una fotocopia... Puoi? Saresti cosi gentile... pagando...grazie di cuore Simona Vespa .... pupi inviarla qui...simonavespa@gmail.com... grazie di cuore... era un ricordo di mia nonna...

      Elimina
  16. Angelina1:02 PM

    Posso dare una variante???
    Al posto di 300 gr. di farina bianca mettetene
    150 gr. di farina bianca e
    150 gr. di farina di castagne, poi un pò meno zucchero(visto che la farina di castagne è già dolce di suo)
    e per il resto seguite il procedimento come ricetta.
    Viene una spettacolare torta di catagne!
    L'ho provata a fare domenica perchè avevo della farina di castagne da consumare e praticamente l'abbiamo mangiata tutta la sera stessa, è veramente deliziosa!
    ciao a tutti

    RispondiElimina
  17. Grazie Angelina per questa alternativa...se mi capita la farina di castagne la provo sicuramente :))

    RispondiElimina
  18. Anonimo2:47 PM

    Che bellezza!!!
    Questo è il primo dolce che facevo da sola... tanti tanti anni fa.
    Era su un ricettario della Bertolini che avevamo in casa.
    Non ero più riuscita a trovare la ricetta, ma ne avevo parlato spesso con mia figlia (siamo entrambe appassionate di vecchie ricette).
    Grazie a voi lo andiamo a preparare.

    RispondiElimina
  19. Anonimo6:16 PM

    Nella spiegazione del procedimento hai dimenticato di scrivere "aggiungere il lievito"
    e la mia torta è venuta orribile!!!

    RispondiElimina
  20. Dolciricette8:56 PM

    mi spiace ma nell'elenco degli ingredienti il lievito c'è quindi andava comunque messo nel procedimento anche se c'è stata la dimenticanza nel procedimento.

    RispondiElimina
  21. Anonimo8:47 PM

    provata!...buona buona!!

    RispondiElimina
  22. Anonimo2:03 PM

    è buonissima

    RispondiElimina
  23. Buonissimaaaaaaaaaaaaa....

    RispondiElimina
  24. Anonimo7:00 PM

    Ciao Emanuela!! Non posso crederci!!! Ho 43 anni e da una vita cercavo su internet questa ricetta della torta che ha caratterizzato le colazioni del mattino della mia infanzia!!!!! Ogni tanto ci riprovavo a farla ispirandomi ai ricordi, ma non sono più riuscita a riprodurla, ora rileggendo qui mi sembra proprio che sia lei anche perché mi ricordo perfettamente che le dosi erano in parte a tazzine di caffè!!!! Non so come ringraziarti!!!! Mi ricordo che mia mamma ne faceva delle grosse teglie e le portava alla pasticceria per farle cuocere perché ad un certo punto eravamo rimasti senza forno! Mi ricordo anche che avevamo poi impreziosito la ricetta usando anche scorza e succo d'arancia mischiata a quella di limone!!! grazie, grazie grazie!!! oggi hai fatto una persona felice!

    RispondiElimina
  25. Anonimo7:17 PM

    PS: colgo l'occasione per irngraziare anche Paneangeli o Bertolini, nei miei ricordi era Bertolini... Pero'....
    Grazie ancora!
    Mery

    RispondiElimina
  26. Dolci Ricette7:52 PM

    Ciao Mery, mi fa veramente piacere che tu abbia ritrovato la torta della tua infanzia ...se la provi, fammi sapere se è la stessa :)
    A presto!!

    RispondiElimina
  27. Anonimo12:16 PM

    Ciao Emanuela! Appena la provo ti faccio sapere se è proprio lei.... Sto aspettando che rinfreschi un po' x accendere il forno. Poi ho mele che sono lì lì x andare, quindi devo dargli precedenza, ma stai sicura che appena provo ti saprò dire! ��
    Mery

    RispondiElimina
  28. Avevo questo libricino e lo custodivo gelosamente ma traslocando non so piu in quale scatolone sia... si può avere ritrovare appartenente all epoca in giro per il web? Ve ne sarei grata

    RispondiElimina
  29. Dove posso cercarlo trovarlo il libricino...? Grazie

    RispondiElimina

Torta Campagnola

Un lento ritorno tra i fornelli, ancora il caldo si fa sentire da queste parti e purtroppo di tempo in questi giorni ce n'è stato ben poco da dedicare ai dolci...ma presto ritornerò a pieno ritmo...intanto un piccolo assaggio...

Ricetta tratta da un vecchio libricino che regalavano con le bustine del lievito Pane degli Angeli.
Ingredienti semplici e leggeri per un risultato veramente soddisfacente...una torta soffice soffice adatta per la prima colazione...e nn solo, ovviamente!!

Ingredienti:

- 300 gr di farina

- 150 gr di zucchero
- 2 uova
- 1 tazzina da caffè d'olio d'oliva
- 1 bustina di lievito vanigliato
- succo di mezzo limone e la buccia grattuggiata di un limone
- 3-4 tazzine da caffè di latte
- 100 gr di uvetta sultanina ( facoltativo)

Procedimento: lavorate in una terrina i tuorli d'uovo con lo zucchero, aggiungete l'olio, il succo di mezzo limone ed a poco a poco la farina alternata con le tazzine di latte, in modo da ottenere un soffice impasto.

Sempre mescolando, unite la buccia grattuggiata del limone, i bianchi d'uovo montati a neve e volendo 100 gr di uvetta sultanina e per ultimo il lievito.

Versate il tutto in una tortiera imburrata e mettete in forno per circa 30 min. Prima di servire cospargetela di zucchero a velo.


30 commenti:

  1. Qui il caldo ci ha abbandonati ed è un piacere riusare il forno!Questa torta mi piace già leggendo gli ingredienti, mi piace ancor più il ricordo dei vecchi ricettari di mia madre..abbiamo un cassetto pieno di ritagli della Paneangeli! :) La proverò!

    RispondiElimina
  2. Che buone le ricette Paneangeli, anch'io le conservo, sono sempre affidabili, come questa bella torta che hai sfornato!!!
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Le torte semplici, quelle "vecchio stampo", sono le mie preferite... Oggi sono un po' già e una fettina di questa ottima torta mi tirerebbe un po' su... non è che te n'è avanzata una fettina... giusto giusto da mangiucchiare con una bella tazza di te...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Mi sono mancate le tue torte...baci

    RispondiElimina
  5. anche a me sono mancate...e mancheranno per un po'...accidenti al colesterolo :D

    fortuna che ho accanto a me il mio dolce peferito... :**

    RispondiElimina
  6. Dev'essere sofficissima!Brava come sempre! :)

    RispondiElimina
  7. @nightfairy: provala..è buonissima, poi le ricette Paneangeli sono una garanzia :))

    @Dolceviola: grazie e hai perfettamente ragione

    @Dolcetto: mi spiace ke stai un pò giù...ti offro volentieri una fetta virtuale della torta :)

    @Anna: grazie e bentornata

    @Fabrizio: Ti amo!!!:***

    @Excalibur: si è sofficissima...e grazie per i complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Le torte così belle e semplici sono le mie preferite. Un bacione. Vivi

    RispondiElimina
  9. Una receta estupenda. El aspecto fantástico. Enhorabuena.
    Un saludo

    RispondiElimina
  10. BIANCANEVE4:46 PM

    BELLISSIMA TORTA, MA TU QUANDO TORNI?

    RispondiElimina
  11. Ciao Emanu,
    ciao ragazze ho indetto un meme sul mio blog. Se volete partecipare potete andare sul mio blog http://pastamorefantasiae.blogspot.com/.
    Ciao
    Grazie
    Fabietto

    RispondiElimina
  12. Hola me llamo Carlos y soy de Buenos Aires, Argentina TE FELICITO, por tu blog, llegué por casualidad y me parece estupendo.
    Un beso

    RispondiElimina
  13. Proprio ieri ho postato la Tiorta Paradiso che faccio secondo la ricetta Paneangeli anche questa tua però mi sembra paradisiaca

    RispondiElimina
  14. Questa torta ha un aspetto bellissimo e sara' sicuramente buona,bella ricetta ! Ciao

    RispondiElimina
  15. Che bel blog e quante dolci ricette! Questo libretto che hai usato ce l'ho anch'io e lo conservo gelosamente insieme al ricettario di Maria Rosa della Bertolini! Saranno ricette vecchio stile ma sono tutte buonissime!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao.... una gentilezza...un favore grande grande ...pure io avevo il libricino rosso in questione... ma come ho scritto traslocando non so dove sia andato a finire... lo custodivo gelosamente... faresti di me una persona felice mi inviassi una fotocopia... Puoi? Saresti cosi gentile... pagando...grazie di cuore Simona Vespa .... pupi inviarla qui...simonavespa@gmail.com... grazie di cuore... era un ricordo di mia nonna...

      Elimina
  16. Angelina1:02 PM

    Posso dare una variante???
    Al posto di 300 gr. di farina bianca mettetene
    150 gr. di farina bianca e
    150 gr. di farina di castagne, poi un pò meno zucchero(visto che la farina di castagne è già dolce di suo)
    e per il resto seguite il procedimento come ricetta.
    Viene una spettacolare torta di catagne!
    L'ho provata a fare domenica perchè avevo della farina di castagne da consumare e praticamente l'abbiamo mangiata tutta la sera stessa, è veramente deliziosa!
    ciao a tutti

    RispondiElimina
  17. Grazie Angelina per questa alternativa...se mi capita la farina di castagne la provo sicuramente :))

    RispondiElimina
  18. Anonimo2:47 PM

    Che bellezza!!!
    Questo è il primo dolce che facevo da sola... tanti tanti anni fa.
    Era su un ricettario della Bertolini che avevamo in casa.
    Non ero più riuscita a trovare la ricetta, ma ne avevo parlato spesso con mia figlia (siamo entrambe appassionate di vecchie ricette).
    Grazie a voi lo andiamo a preparare.

    RispondiElimina
  19. Anonimo6:16 PM

    Nella spiegazione del procedimento hai dimenticato di scrivere "aggiungere il lievito"
    e la mia torta è venuta orribile!!!

    RispondiElimina
  20. Dolciricette8:56 PM

    mi spiace ma nell'elenco degli ingredienti il lievito c'è quindi andava comunque messo nel procedimento anche se c'è stata la dimenticanza nel procedimento.

    RispondiElimina
  21. Anonimo8:47 PM

    provata!...buona buona!!

    RispondiElimina
  22. Anonimo2:03 PM

    è buonissima

    RispondiElimina
  23. Buonissimaaaaaaaaaaaaa....

    RispondiElimina
  24. Anonimo7:00 PM

    Ciao Emanuela!! Non posso crederci!!! Ho 43 anni e da una vita cercavo su internet questa ricetta della torta che ha caratterizzato le colazioni del mattino della mia infanzia!!!!! Ogni tanto ci riprovavo a farla ispirandomi ai ricordi, ma non sono più riuscita a riprodurla, ora rileggendo qui mi sembra proprio che sia lei anche perché mi ricordo perfettamente che le dosi erano in parte a tazzine di caffè!!!! Non so come ringraziarti!!!! Mi ricordo che mia mamma ne faceva delle grosse teglie e le portava alla pasticceria per farle cuocere perché ad un certo punto eravamo rimasti senza forno! Mi ricordo anche che avevamo poi impreziosito la ricetta usando anche scorza e succo d'arancia mischiata a quella di limone!!! grazie, grazie grazie!!! oggi hai fatto una persona felice!

    RispondiElimina
  25. Anonimo7:17 PM

    PS: colgo l'occasione per irngraziare anche Paneangeli o Bertolini, nei miei ricordi era Bertolini... Pero'....
    Grazie ancora!
    Mery

    RispondiElimina
  26. Dolci Ricette7:52 PM

    Ciao Mery, mi fa veramente piacere che tu abbia ritrovato la torta della tua infanzia ...se la provi, fammi sapere se è la stessa :)
    A presto!!

    RispondiElimina
  27. Anonimo12:16 PM

    Ciao Emanuela! Appena la provo ti faccio sapere se è proprio lei.... Sto aspettando che rinfreschi un po' x accendere il forno. Poi ho mele che sono lì lì x andare, quindi devo dargli precedenza, ma stai sicura che appena provo ti saprò dire! ��
    Mery

    RispondiElimina
  28. Avevo questo libricino e lo custodivo gelosamente ma traslocando non so piu in quale scatolone sia... si può avere ritrovare appartenente all epoca in giro per il web? Ve ne sarei grata

    RispondiElimina
  29. Dove posso cercarlo trovarlo il libricino...? Grazie

    RispondiElimina

Popular Posts

Like us on Facebook

Ultime da Instagram