Bianchini

lunedì, settembre 24, 2007

I Bianchini sono dei tipici dolci della Sardegna, questa ricetta me l'ha gentilmente mandata Elo/Aiuolik della Trattoria MuVara per la rubrica dei dolci regionali.

Presentazione: I bianchini sono dei dolci tipici di tutta la Sardegna.
Preparati con ingredienti semplici (albume d'uovo, mandorle e zucchero) anticamente erano gli ultimi ad entrare nel forno a legna per essere cotti.

Dopo aver cotto il pane e gli altri dolci, infatti, era il turno dei bianchini, i quali necessitano di una cottura lunga a temperatura piuttosto bassa in modo da mantenere morbido il ripieno. La tradizione popolare, inoltre, narra che, affinché la "crema" monti perfettamente, la persona che li prepara deve necessariamente essere sola senza nessuno che guardi.

I bianchini accompagnano qualsiasi tipo di festa, dai battesimi, ai matrimoni, alle sagre paesane. Si possono trovare "al naturale" oppure, per le grandi occasioni, spolverati con perline argentate o con codette di zucchero colorate.



Ingredienti (per una dozzina di bianchini):

- 3 albumi d'uovo
-1 pizzico di sale
- 300 gr. di zucchero
- 300 gr. di mandorle sgusciate
- perline argentate q.b.
- scorza grattugiata di limone q.b.

Preparazione: Iniziare a montare a neve le uova aiutandosi con un pizzico di sale.

Aggiungere poco per volta lo zucchero. Quando il composto avrà assunto una consistenza spumosa, aggiungere a mano (!) e poco per volta le mandorle precedentemente tagliate in quarti.

Preriscaldare il forno a 80°.

Nel mentre, nella leccarda disporre la carta forno sul fondo e aiutandosi con la sacca per dolci disporre il composto formando delle montagnette a spirale.
Cuocere a 80° per circa 2-3 ore, lasciando il forno leggermente aperto come nella foto.





*Chi volesse far conoscere le Dolci Ricette tipiche della propria regione può mandarle al mio indirizzo e-mail, insieme ad una foto e una presentazione del dolce....

Post simili

13 commenti

  1. Grazie Manuela per averci inserito nella tua rubrica!

    Ciao,
    Aiuolik&Uncle Pigor

    RispondiElimina
  2. Non li conoscevo... che carini!!!

    RispondiElimina
  3. Davvero simpatici all'aspetto! E non dubito siano anche deliziosi...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Che teneri!!!
    E poi devono essere davvero speciali, visto che..beh..hanno il mio cognome!!! ^_^
    Baciotti!
    Francesca

    RispondiElimina
  5. belli!!la trattoria muvara ha colpito ancora!!!
    Ps: c'è un invito a un meme da me se ti va!

    RispondiElimina
  6. Florianopolis4:20 PM

    Meravigliosi!Cara ti ho appena taggato! Vieni da me a scoprire come! Un modo simpatico di fare amicizia!ciao ciao

    RispondiElimina
  7. Ma sono le meringhe? sono i miei dolci preferiti. Non li ho mai fatte perchè mi spaventa la cottura. Bacio. Vivi

    RispondiElimina
  8. Buoni e bellissimi. Appena faccio i dolci tipici calabresi di Natale ti mando foto e ricetta

    RispondiElimina
  9. E' un pò che non dedico la giusta concentrazione alla preparazione di dolci manicaretti, ma a quanto pare mi hai dato parecchie suggestioni per le prossime settimane.

    Buon appetito e a presto!

    Melablù

    RispondiElimina
  10. @Gata: a differenza delle classiche meringhe nei bianchetti all'interno ci sono le mandorle.

    @CoCo: ci conto!! :))

    @Giovanna: Grazie per l'invito, se riesco partecipo molto volentieri.

    RispondiElimina
  11. Anonimo2:04 PM

    Ciao! Scusa ma non capisco bene perché non venga la forma... io li ho preparati (ancora non infornati, ma sono "schiacciati" e non a "torre".... Perché?

    RispondiElimina
  12. Anonimo8:48 AM

    perche'?? quando si montano gli albumi è sono a neve ferma si aggiunge lo zucchero che precedentemente viene cotto e versato pian piano sulla neve mescolando contemporaneamente fino ad ottenre un bel composto cremoso, infine si aggiungono le mandorle precedentemente tagliate a luisienn e tostate,la scorza di un limone grattuggiata ,velocemente mettere il composto nel sacco e comporre delle montagnette a spirale ,farcire con le perline colorate e mettere in forno.ps.il procedimento della cottura dello zucchero; mettere un tegame sul fuoco , aggiungere allo zucchero ,un po' d'acqua ,portarlo ad ebollizione fino a che mescolando con il cucchiaio non si notino dei filini che colano come il miele a quel punto lo zucchero e' pronto da unire alla neve .

    RispondiElimina
  13. Anonimo9:32 PM

    ciao io ci ho provato e mi esce questa crema bellissima e densa pero' quando metto le mandorle si smonta tutto perche' che peccato ho buttato via un sacco di cosa

    RispondiElimina

Bianchini

I Bianchini sono dei tipici dolci della Sardegna, questa ricetta me l'ha gentilmente mandata Elo/Aiuolik della Trattoria MuVara per la rubrica dei dolci regionali.

Presentazione: I bianchini sono dei dolci tipici di tutta la Sardegna.
Preparati con ingredienti semplici (albume d'uovo, mandorle e zucchero) anticamente erano gli ultimi ad entrare nel forno a legna per essere cotti.

Dopo aver cotto il pane e gli altri dolci, infatti, era il turno dei bianchini, i quali necessitano di una cottura lunga a temperatura piuttosto bassa in modo da mantenere morbido il ripieno. La tradizione popolare, inoltre, narra che, affinché la "crema" monti perfettamente, la persona che li prepara deve necessariamente essere sola senza nessuno che guardi.

I bianchini accompagnano qualsiasi tipo di festa, dai battesimi, ai matrimoni, alle sagre paesane. Si possono trovare "al naturale" oppure, per le grandi occasioni, spolverati con perline argentate o con codette di zucchero colorate.



Ingredienti (per una dozzina di bianchini):

- 3 albumi d'uovo
-1 pizzico di sale
- 300 gr. di zucchero
- 300 gr. di mandorle sgusciate
- perline argentate q.b.
- scorza grattugiata di limone q.b.

Preparazione: Iniziare a montare a neve le uova aiutandosi con un pizzico di sale.

Aggiungere poco per volta lo zucchero. Quando il composto avrà assunto una consistenza spumosa, aggiungere a mano (!) e poco per volta le mandorle precedentemente tagliate in quarti.

Preriscaldare il forno a 80°.

Nel mentre, nella leccarda disporre la carta forno sul fondo e aiutandosi con la sacca per dolci disporre il composto formando delle montagnette a spirale.
Cuocere a 80° per circa 2-3 ore, lasciando il forno leggermente aperto come nella foto.





*Chi volesse far conoscere le Dolci Ricette tipiche della propria regione può mandarle al mio indirizzo e-mail, insieme ad una foto e una presentazione del dolce....

13 commenti:

  1. Grazie Manuela per averci inserito nella tua rubrica!

    Ciao,
    Aiuolik&Uncle Pigor

    RispondiElimina
  2. Non li conoscevo... che carini!!!

    RispondiElimina
  3. Davvero simpatici all'aspetto! E non dubito siano anche deliziosi...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Che teneri!!!
    E poi devono essere davvero speciali, visto che..beh..hanno il mio cognome!!! ^_^
    Baciotti!
    Francesca

    RispondiElimina
  5. belli!!la trattoria muvara ha colpito ancora!!!
    Ps: c'è un invito a un meme da me se ti va!

    RispondiElimina
  6. Florianopolis4:20 PM

    Meravigliosi!Cara ti ho appena taggato! Vieni da me a scoprire come! Un modo simpatico di fare amicizia!ciao ciao

    RispondiElimina
  7. Ma sono le meringhe? sono i miei dolci preferiti. Non li ho mai fatte perchè mi spaventa la cottura. Bacio. Vivi

    RispondiElimina
  8. Buoni e bellissimi. Appena faccio i dolci tipici calabresi di Natale ti mando foto e ricetta

    RispondiElimina
  9. E' un pò che non dedico la giusta concentrazione alla preparazione di dolci manicaretti, ma a quanto pare mi hai dato parecchie suggestioni per le prossime settimane.

    Buon appetito e a presto!

    Melablù

    RispondiElimina
  10. @Gata: a differenza delle classiche meringhe nei bianchetti all'interno ci sono le mandorle.

    @CoCo: ci conto!! :))

    @Giovanna: Grazie per l'invito, se riesco partecipo molto volentieri.

    RispondiElimina
  11. Anonimo2:04 PM

    Ciao! Scusa ma non capisco bene perché non venga la forma... io li ho preparati (ancora non infornati, ma sono "schiacciati" e non a "torre".... Perché?

    RispondiElimina
  12. Anonimo8:48 AM

    perche'?? quando si montano gli albumi è sono a neve ferma si aggiunge lo zucchero che precedentemente viene cotto e versato pian piano sulla neve mescolando contemporaneamente fino ad ottenre un bel composto cremoso, infine si aggiungono le mandorle precedentemente tagliate a luisienn e tostate,la scorza di un limone grattuggiata ,velocemente mettere il composto nel sacco e comporre delle montagnette a spirale ,farcire con le perline colorate e mettere in forno.ps.il procedimento della cottura dello zucchero; mettere un tegame sul fuoco , aggiungere allo zucchero ,un po' d'acqua ,portarlo ad ebollizione fino a che mescolando con il cucchiaio non si notino dei filini che colano come il miele a quel punto lo zucchero e' pronto da unire alla neve .

    RispondiElimina
  13. Anonimo9:32 PM

    ciao io ci ho provato e mi esce questa crema bellissima e densa pero' quando metto le mandorle si smonta tutto perche' che peccato ho buttato via un sacco di cosa

    RispondiElimina

Popular Posts

Like us on Facebook

Ultime da Instagram