Ciambellone

lunedì, ottobre 16, 2006


Altra ricettina di famiglia....

Ingredienti:
- 4 uova
- 1 bicchiere di latte
- 160 gr di burro fuso
- 2 etti 1/2 di zucchero
- 1 limone grattuggiato
- 1 bicchierino di sambuca
- 500 gr di farina
- 1 bustina di lievito per dolci


Preparazione: Mescolare in una ciotola le uova con lo zucchero per 20 minuti, aggiungere poi man mano la farina setacciata, il latte , il burro fuso, la sabuca e la scorza del limone grattuggiato. Amalgamare per bene il tutto ed aggiungere infine il lievito, meglio se setacciato. Una volta mescolato per bene, versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato.
Cuocere in forno caldo a 180° per 45 minuti.

Consiglio: le uova e lo zucchero è meglio mescolarle con un cucchiaio di legno piuttosto che con fruste elettriche, lo so che venti minuti sono tanti, ma posso garantire che l'impasto rimarrà più soffice e sicuramente più buono.


Curiosità: Il nome sambuca, deriva da un termine arabo, probabilmente Zammut. Così veniva chiamata una bevanda a base di anice "approdata" nel porto di Civitavecchia su navi provenienti dall' Oriente. Il nome italianizzato veniva dato ad un liquore, anch'esso a base di anice, nato a Civitavecchia da tempo, che pertanto nulla ha a che vedere con la pianta del
sambuco . Infatti in questa città portuale in provincia di Roma, viene prodotto da oltre 130 anni un liquore a base di anice chiamato appunto sambuca.

Post simili

15 commenti

  1. Che delizia essere capitata qui! Mi piacerebbe sapere però quello che provi mentre cucini i tuoi dolci. Ci hai mai pensato?

    A presto
    Ele

    RispondiElimina
  2. Io mentre cucino non credo di provare emozioni particolari, mentre a lavoro terminato sono pienalmente soddisfatta :)

    RispondiElimina
  3. ad esempio, hai mai provato a soffermarti su ogni singolo gesto e sapore, per "sentire" con ognuno dei sensi il dolce che stai creando..

    io ci provo spesso e devo dire che la cosa mi risulta mooolto rilassante. E' normale che tu sia soddisfatta dei tuoi capolavori, sono buonissimi!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao!!! Ricambio il saluto e complimenti per il tuo blog... non sono stata mai una grande amante dei dolci ma le tue ricette mi fanno venire un desiderioooooooo...
    Se mio marito vede quella del ciambellone me lo chiede una e cento volte...
    Lo farò e gli farò una bella sorpresa!
    BESOS

    RispondiElimina
  5. Dopo Nanna, pure tu ci dai di ciambellone!
    Per un'amante del "puccetto" quale sono domani non potrò non mettermi al lavoro!

    RispondiElimina
  6. @Ele78: ciao benvenuta...cosa provo mentre cucino i dolci??...Sicuramente quando preparo quelli che cucinava mia nonna tanta nostalgia e malinconia di quei periodi, anche perchè ci capitava di prepararli insieme e lo stato d'animo cambia notevolmente...cmq in generale mi piace cucinarli per poi regalarli e pensare di far felice qualcuno mentre vengono mangiati. :))

    @Cuochetta: ciao, benvenuta...questo ciambellone non rimane particolarmente dolce nel sapore...potrebbe piacerti..se lo provi fammi sapere se ti è piaciuto..

    @Graziella: ah questo pucciato nel latte è una delizia....è molto buono anche nel tè...fammi sapere :)))

    RispondiElimina
  7. un chiarimento: gli ingredienti devo aggiungerli durante i 20 minuti di impastamento di uova e zucchero??

    RispondiElimina
  8. @Ele78: no, devi mescolare per 20 minuti solamente le uova con lo zucchero, passati i venti minuti aggiungi man mano tutti gli altri ingredienti.
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Ma che bel ciambellone!Sono proprio contenta di aver scoperto un altro blog goloso di una golosona come me :)))

    RispondiElimina
  10. Uh ho visto che è stata Graziella ad avermi fatto pubblicita, grazie, eheheh ;-) I ciambelloni sono uno dei comfort food per eccellenza secondo me, così morbidi e rassicuranti ^_^

    RispondiElimina
  11. @Nanna: grazie per la visita...benvenuta :))

    RispondiElimina
  12. Hai provato con lo yogourt al posto del latte? è una delicata e gustosa variante.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  13. Anonimo4:16 PM

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. Anonimo12:10 PM

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  15. Mi piace molto questo blog. Davvero tanti complimenti. Vi attingo per i miei dolci appena posso. Grazie..

    RispondiElimina

Ciambellone


Altra ricettina di famiglia....

Ingredienti:
- 4 uova
- 1 bicchiere di latte
- 160 gr di burro fuso
- 2 etti 1/2 di zucchero
- 1 limone grattuggiato
- 1 bicchierino di sambuca
- 500 gr di farina
- 1 bustina di lievito per dolci


Preparazione: Mescolare in una ciotola le uova con lo zucchero per 20 minuti, aggiungere poi man mano la farina setacciata, il latte , il burro fuso, la sabuca e la scorza del limone grattuggiato. Amalgamare per bene il tutto ed aggiungere infine il lievito, meglio se setacciato. Una volta mescolato per bene, versare l'impasto in uno stampo imburrato e infarinato.
Cuocere in forno caldo a 180° per 45 minuti.

Consiglio: le uova e lo zucchero è meglio mescolarle con un cucchiaio di legno piuttosto che con fruste elettriche, lo so che venti minuti sono tanti, ma posso garantire che l'impasto rimarrà più soffice e sicuramente più buono.


Curiosità: Il nome sambuca, deriva da un termine arabo, probabilmente Zammut. Così veniva chiamata una bevanda a base di anice "approdata" nel porto di Civitavecchia su navi provenienti dall' Oriente. Il nome italianizzato veniva dato ad un liquore, anch'esso a base di anice, nato a Civitavecchia da tempo, che pertanto nulla ha a che vedere con la pianta del
sambuco . Infatti in questa città portuale in provincia di Roma, viene prodotto da oltre 130 anni un liquore a base di anice chiamato appunto sambuca.

15 commenti:

  1. Che delizia essere capitata qui! Mi piacerebbe sapere però quello che provi mentre cucini i tuoi dolci. Ci hai mai pensato?

    A presto
    Ele

    RispondiElimina
  2. Io mentre cucino non credo di provare emozioni particolari, mentre a lavoro terminato sono pienalmente soddisfatta :)

    RispondiElimina
  3. ad esempio, hai mai provato a soffermarti su ogni singolo gesto e sapore, per "sentire" con ognuno dei sensi il dolce che stai creando..

    io ci provo spesso e devo dire che la cosa mi risulta mooolto rilassante. E' normale che tu sia soddisfatta dei tuoi capolavori, sono buonissimi!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao!!! Ricambio il saluto e complimenti per il tuo blog... non sono stata mai una grande amante dei dolci ma le tue ricette mi fanno venire un desiderioooooooo...
    Se mio marito vede quella del ciambellone me lo chiede una e cento volte...
    Lo farò e gli farò una bella sorpresa!
    BESOS

    RispondiElimina
  5. Dopo Nanna, pure tu ci dai di ciambellone!
    Per un'amante del "puccetto" quale sono domani non potrò non mettermi al lavoro!

    RispondiElimina
  6. @Ele78: ciao benvenuta...cosa provo mentre cucino i dolci??...Sicuramente quando preparo quelli che cucinava mia nonna tanta nostalgia e malinconia di quei periodi, anche perchè ci capitava di prepararli insieme e lo stato d'animo cambia notevolmente...cmq in generale mi piace cucinarli per poi regalarli e pensare di far felice qualcuno mentre vengono mangiati. :))

    @Cuochetta: ciao, benvenuta...questo ciambellone non rimane particolarmente dolce nel sapore...potrebbe piacerti..se lo provi fammi sapere se ti è piaciuto..

    @Graziella: ah questo pucciato nel latte è una delizia....è molto buono anche nel tè...fammi sapere :)))

    RispondiElimina
  7. un chiarimento: gli ingredienti devo aggiungerli durante i 20 minuti di impastamento di uova e zucchero??

    RispondiElimina
  8. @Ele78: no, devi mescolare per 20 minuti solamente le uova con lo zucchero, passati i venti minuti aggiungi man mano tutti gli altri ingredienti.
    Ciao

    RispondiElimina
  9. Ma che bel ciambellone!Sono proprio contenta di aver scoperto un altro blog goloso di una golosona come me :)))

    RispondiElimina
  10. Uh ho visto che è stata Graziella ad avermi fatto pubblicita, grazie, eheheh ;-) I ciambelloni sono uno dei comfort food per eccellenza secondo me, così morbidi e rassicuranti ^_^

    RispondiElimina
  11. @Nanna: grazie per la visita...benvenuta :))

    RispondiElimina
  12. Hai provato con lo yogourt al posto del latte? è una delicata e gustosa variante.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
  13. Anonimo4:16 PM

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  14. Anonimo12:10 PM

    Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  15. Mi piace molto questo blog. Davvero tanti complimenti. Vi attingo per i miei dolci appena posso. Grazie..

    RispondiElimina

Popular Posts

Like us on Facebook

Ultime da Instagram