gluten free

Pastiera di riso di Luca Montersino

giovedì, aprile 07, 2022
ciambelle fritte con patate nell'impasto

Ciambelle fritte

venerdì, febbraio 25, 2022
dolci fritti

Struffoli

mercoledì, gennaio 05, 2022

Pastiera di riso di Luca Montersino

Questa pastiera di riso l'avevo preparata per Pasqua l'anno scorso e non avevo fatto in tempo a preparare il post per il blog, così ve la propongo ora con molto piacere. 
Senza glutine quindi adatta anche per i celiaci e per chi vuole qualcosa di alternativo alla classica pastiera, poi essendo una ricetta di Luca Montersino una garanzia di successo. 
Nel libro la ricetta nasce per preparare delle piccole pastiere, io ne ho preparata una di media grandezza e alcune piccole, se le preparate nei piccoli stampi per crostatine potrebbe essere un'idea per dei regali Pasquali. Comunque formato a parte ve la consiglio perché è davvero golosa e vi conquisterà  fin da subito dal solo profumo.



Ingredienti per la pasta frolla:
- 300 gr di farina di riso
- 150 gr di burro
- 120 gr di zucchero semolato
- 60 gr di uova
- 3 gr di scorza di arancia
- 1 baccello di vaniglia (io ne ho usata mezzo)

Ingredienti per il riso:
- 60 gr di riso Vialone Nano ( io un riso per risotti)
- 240 gr di latte intero fresco (io latte lunga conservazione)
- 5 gr di scorza di arancia
- 10 gr di burro 
-  12 gr zucchero semolato
- 1/2 baccello di vaniglia

Ingredienti per il ripieno:
- 150 gr di ricotta
- 75 gr di zucchero semolato
- 24 gr di cedro candito (io non l'ho messo)
- 60 gr di uova
- 0.25 gr di acqua ai fiori di arancio (io una fialetta Paneangeli)
- 25 gr di tuorli
- 3 gr di scorza di arancia grattugiata

Procedimento per la pasta frolla: amalgamate il burro alla farina di riso, unite i restanti ingredienti e impastate. Coprite con la pellicola e mettete in frigo a raffreddare per almeno 2 ore.

Procedimento per il riso: unite tutti gli ingredienti e fateli cuocere a fuoco lentissimo per almeno 20 minuti, fino a che il riso non risulti ben asciutto. Lasciate raffreddare.
Vi consiglio di stare li al fornello e mescolare spesso altrimenti verso la fine tenderà ad attaccarsi, a me comunque non è servito aggiungere altro latte, il riso si è ben cotto con le dosi indicate.

Procedimento per il ripieno: setacciate la ricotta e aggiungete tutti gli ingredienti della lista del ripieno e il riso cotto e raffreddato. Mescolate per amalgamare bene il tutto. 

la ricetta del libro è per piccole pastiere, se avete dei piccoli stampi per crostatine potete farle piccole. Io ne ho fatta una media e alcune piccole, regolatevi a vostro piacimento. 

Quindi tirare fuori dal frigo la pasta frolla precedentemente preparata e rivestite di pasta frolla  gli stampi scelti e lasciatene un po per la decorazione,  e versateci dentro l'impasto di riso e ricotta. Decorate con dischetti di pasta frolla, io ho usato degli stampi per biscotti a forma di fiore.
Cuocere in forno a 160/180° per 20 minuti circa. Fate raffreddare, poi spolverizzate con zucchero al velo.



Ciambelle fritte

Ed eccoci arrivati  a Carnevale, queste le ho preparate qualche settimana fa e sono piaciute molto. 
Io avevo fatto doppia dose e ne sono venute veramente tante, per la gioia di amici e parenti che hanno avuto così modo di assaggiarle.
Ma se non volete passare ore a prepararle vi consiglio di farne metà dose, cioè quella che vi ho scritto qui sotto.
Volevo approfittare di questo post per chiedervi se avete una ricetta collaudata per le frittelle di mele, se vi va potete mandarmela in mail cosi sarò contenta di provarla in questi giorni e se vorrete la metterò nel blog.
Buon weekend a tutti!!


Ingredienti:
- 2 patate medie lessate
- 250 gr di farina 00
- 250 gr di farina manitoba
- 75 gr di zucchero semolato
- 65 gr di burro morbido
- 2 uova
- 125 ml di latte tiepido
- 1/4 di cubetto di lievito di birra (o 1/2 se vorrete velocizzare la lievitazione)
- scorza di limone grattugiata

- zucchero q.b per guarnire

Procedimento: lessare le patate, una volta fredde schiacciatele con uno schiacciapatate per ridurle in purea. Nel frattempo in un pentolino scaldare leggermente il latte e sciogliere dentro il lievito. In una ciotola capiente unire le due farine, lo zucchero, il burro morbido e le uova (in foto ne vedete 4 perché ho fatto doppia dose), la scorza di limone e iniziare a mescolare. Poi unire man mano il latte e mescolare.


Trasferitevi su una spianatoia e iniziare ad impastare a mano, finché tutti gli ingredienti non si saranno amalgamati per bene. 



Formare un panetto, metterlo nella ciotola e farlo lievitare fino al raddoppio, coperto con la pellicola alimentare.



Una volta lievitato stendere l'impasto con un mattarello sulla spianatoia infarinata, con l'apposito attrezzo ritagliare le ciambelle. Se non avete l'attrezzo potrete usare un bicchiere infarinando i bordi e il centro potrete ritagliarlo con un tappo delle bottiglie di plastica. Ritagliare fino ad esaurimento della pasta  e lasciare riposare su carta da forno per una mezz'ora. 



Dopo passato il tempo della lievitazione, scaldare abbondante olio di semi in una padella  e, quando sarà caldo, mettere a friggere le ciambelle per qualche minuto da un lato,  poi  giratele dall'altro lato e continuate la cottura fino a che saranno cotte e dorate.

Scolare le ciambelle fritte su carta assorbente,  poi passatele subito nello zucchero semolato in modo da farlo attaccare per bene.

Con questo impasto al posto delle ciambelle potrete preparare anche dei bomboloni, ritagliandoli con un bicchiere, per poi farcirli una volta  cotti con crema pasticcera, nutella o marmellata. 

Le ciambelle sono ottime gustate calde e in giornata, io l'indomani le ho scaldate leggermente e sono ritornate ottime come il giorno prima.

Struffoli

Bentrovati a tutti e buon anno, ed anche queste feste sono quasi arrivate alla fine, ma prima deve arrivare la nostra cara e vecchia Befana. Quale migliore occasione per preparare i deliziosi struffoli? Sono dei dolcetti che solo a vederli portano allegria,  potrete decorarli a vostro piacimento con gli zuccherini colorati facendovi aiutare dai vostri bambini o nipoti.
Se non riuscite a prepararli per domani io opterei anche per il prossimo carnevale, essendo un dolce fritto lo vedo adatto lo stesso.
Buona Epifania a tutti, a presto!!
Ingredienti:
- 500 gr di farina
- 3 uova intere
- 3 tuorli
- 100 gr di zucchero
- 70 gr di burro fuso
- scorza grattugiata di un'arancia

Ingredienti per la finitura:
- 250 gr di miele
- 100 gr di zucchero
- 4 cucchiai di acqua.
- zuccherini o codette colorate, canditi, ciliegie candite, mandorle a lamelle

Procedimento:  in un pentolino far sciogliere il burro e farlo raffreddare, nel frattempo in una ciotola capiente lavorare con una forchetta le uova , la scorza d'arancia e lo zucchero aggiungere man mano la farina e il burro aiutandovi inizialmente a mescolare con un cucchiaio di legno e poi quando avrete incorporato tutta la farina mescolare a mano spostandovi su una spianatoia. 
Se avete una planetaria  potrete impastare tutto li.
Quando avrete formato il panetto lasciatelo riposare per una mezz'ora avvolto nella pellicola.


Prendere un po d'impasto e iniziare a fare dei cordoncini come quando fate le strisce per la crostata o come si fa per gli gnocchi ma ovviamente più piccoli dello spessore di circa un centimetro e ritagliare con l'aiuto di un tarocco o di un coltello dei pezzetti di circa 1 centimentro.
Continuare così per tutto l'impasto.


Una volta ritagliati tutti gli struffoli iniziare a friggerli in una padella con dell'olio di semi. Non metteteli molti, meglio piccole quantità e man mano che iniziano a prendere colore toglierli dall'olio con una schiumarola e lasciarli scolare su carta assorbente
Dopo averli fritti tutti, in una padella capiente o in una casseruola sciogliere il miele con lo zucchero e l'acqua, aggiungere un po' di zuccherini colorati e versarci sopra gli struffoli, Togliere la padella dal fuoco e mescolare per bene in modo che tutti raccolgano il miele.
Io ho fatto delle monoporzioni mettendoli dentro i pirottini di carta, ma tradizione vuole che si formi la classica piramide in un piatto da portata o la ciambella. Continuare a decorare con gli zuccherini, i canditi, le mandorle a lamelle. Io ho messo solamente gli zuccherini.

Popular Posts

Like us on Facebook

Ultime da Instagram